Produzione energia elettrica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Produzione energia elettrica

Messaggio Da Snöstorm92 il Gio Set 26, 2013 8:39 pm

Direi che l'argomento di cui si discuteva nell'altro post è molto interessante, quindi ho deciso di aprire una discussione a parte Wink 

Parto con le centrali al torio che ritengo estremamente interessanti!

Vantaggi

le reazioni che generano l’energia sono indotte, vanno continuamente stimolate rendendo così sostanzialmente impossibili le esplosioni;

il precedente punto porta direttamente al secondo, ovvero che la relativa sicurezza garantirebbe tempi e costi minori di realizzazione;

il torio è presente in molti paesi, Italia compresa, e anche nei paesi meno sviluppati. Si eviterebbe quella dipendenza dai paesi proprietari di giacimenti di uranio e il loro controllo dei prezzi del mercato;

dal torio non è possibile estrarre plutonio ed è di conseguenza impossibile produrre ordigni nucleari;

a parità di peso, la produzione energetica rispetto ad un impianto alimentato ad uranio sarebbe fino a 250 volte maggiore;

la radioattività delle scorie di torio avrebbe un’emivita (una durata nel tempo) di gran lunga minore rispetto ai 24mila anni circa rispetto all’uranio.

Svantaggi

non esiste, a meno dell’auspicata fusione fredda, un nucleare totalmente pulito e sicuro. I rischi per l’ambiente, seppur attenuati, rimangono;

la questione salute pubblica pensando agli alti tassi di tumori, leucemia e altre gravi malattie che si registrano nei pressi di impianti nucleari. Anche per questo secondo punto vale il discorso precedente, minori pericoli di radiazioni e quindi di complicazioni, ma rischi comunque non azzerati;

necessità inevitabile di stoccare le scorie generate, che per quanto conservino la radioattività per un lasso di tempo minore (di cui non si hanno in effetti dati troppo precisi, si va dai 30 ai 500 anni a seconda della fonte informativa) richiedono comunque un’attenta gestione;

anche il torio prima o poi finirà, e avremo soltanto perso tempo prezioso per arrivare ad ottenere lo stesso contributo energetico da fonti rinnovabili.

http://www.greenstyle.it/centrali-nucleari-al-torio-vantaggi-e-svantaggi-2528.html
avatar
Snöstorm92
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 30.01.12
Età : 24
Località : Avigliana (TO) 350m s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Snöstorm92 il Gio Set 26, 2013 8:45 pm

http://it.wikipedia.org/wiki/Energia_geotermica

"L'energia geotermica costituisce oggi meno dell'1% della produzione mondiale di energia[3]. Tuttavia, uno studio condotto dal Massachusetts Institute of Technology afferma che la potenziale energia geotermica contenuta sul nostro pianeta si aggira attorno ai 12.600.000 ZJ e che con le attuali tecnologie sarebbe possibile utilizzarne "solo" 2000 ZJ. Tuttavia, poiché il consumo mondiale di energia ammonta a un totale di 0,5 ZJ all'anno, con il solo geotermico, secondo lo studio del MIT, si potrebbe soddisfare il fabbisogno energico planetario con sola energia pulita per i prossimi 4000 anni rendendo quindi inutile qualsiasi altra fonte non rinnovabile attualmente utilizzata."

Shocked 
avatar
Snöstorm92
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 30.01.12
Età : 24
Località : Avigliana (TO) 350m s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da ale90 il Ven Set 27, 2013 10:51 am

Snöstorm92 ha scritto:http://it.wikipedia.org/wiki/Energia_geotermica

"L'energia geotermica costituisce oggi meno dell'1% della produzione mondiale di energia[3]. Tuttavia, uno studio condotto dal Massachusetts Institute of Technology afferma che la potenziale energia geotermica contenuta sul nostro pianeta si aggira attorno ai 12.600.000 ZJ e che con le attuali tecnologie sarebbe possibile utilizzarne "solo" 2000 ZJ. Tuttavia, poiché il consumo mondiale di energia ammonta a un totale di 0,5 ZJ all'anno, con il solo geotermico, secondo lo studio del MIT, si potrebbe soddisfare il fabbisogno energico planetario con sola energia pulita per i prossimi 4000 anni rendendo quindi inutile qualsiasi altra fonte non rinnovabile attualmente utilizzata."

Shocked 
però che dati impressionanti Shocked Shocked 

Questi sono i dati del Marsili project...

"Dal 2005 Eurobuilding S.p.A. ha avviato un’indagine ed una serie di studi sperimentali sul vulcano sottomarino Marsili con la collaborazione dei più importanti Istituti di Ricerca italiani nel campo della geotermia e delle scienze del mare (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Istituto di Geologia Marina del CNR di Bologna e Università di Chieti). I risultati hanno rivelato la presenza, all’interno del vulcano, di decine di milioni di metri cubi di fluidi ad alto contenuto energetico. Questi possono garantire, entro il 2020, una produzione annua di circa 4 TWh di energia elettrica (pari alla produzione di una centrale nucleare di media taglia), una quota che raddoppierebbe di fatto la produzione nazionale da fonte geotermica. Lo sfruttamento di tutti i potenziali giacimenti geotermici del Tirreno meridionale, realizzabile nei prossimi 30 anni, può coprire il 7-10% dei consumi totali di energia nazionali.

Fonte:http://www.eurobuilding.it/marsiliproject/index.php?option=com_content&view=article&id=24&Itemid=53



_________________
Ale. Cool

seguitemi anche sul mio sito:http://meteobergamasco.altervista.org/category/home/
avatar
ale90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 6246
Data d'iscrizione : 22.02.12
Età : 27
Località : caravaggio (BG) 111 metri s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://meteobergamasco.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da luca90 il Ven Set 27, 2013 11:07 am

Bravi ragazzi, sopratutto france per avere aperto questo post molto interessante e molto utile! Cool 
avatar
luca90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 20631
Data d'iscrizione : 03.09.11
Età : 27
Località : cantù (co)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da ale90 il Ven Set 27, 2013 11:17 am

Francesco, in Italia sarebbe possibile la costruzione delle centrali al torio o sono vietate anche quelle?? confused confused 

_________________
Ale. Cool

seguitemi anche sul mio sito:http://meteobergamasco.altervista.org/category/home/
avatar
ale90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 6246
Data d'iscrizione : 22.02.12
Età : 27
Località : caravaggio (BG) 111 metri s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://meteobergamasco.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da luca90 il Ven Set 27, 2013 11:50 am

In Italia tutto ciò che e progresso buono e vietato Ale! Laughing 
avatar
luca90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 20631
Data d'iscrizione : 03.09.11
Età : 27
Località : cantù (co)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Matteo90 il Ven Set 27, 2013 11:59 am

Ragazzi un pò di tempo fa c'è stato il referendum al nucleare che ovviamente per paura molti italiani non hanno voluto... Ma forse non è chiaro che se malauguratamente ci dovesse essere un problema in Francia o Svizzera o Germania noi saremmo cmq colpiti.
Ricordo che qualche anno fa, degli scienziati, hanno fatto delle carotature sui ghiacciai del Monte Rosa, dove hanno trovato tracce di scorie nucleari arrivate da Chernobyl.
Unica cosa che non mi convinceva del nucleare sarebbero state le scorie....
A me sembra molto interessante il discorso delle centrali al torio. Non mi è chiaro solo quanti anni possono produrre energia e sopratutto una volta che si sono "scaricate" come si fa a smaltirle?

Matteo90
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4901
Data d'iscrizione : 08.02.12
Età : 27
Località : Lissone (MB) Wilderswil (Berna)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da luca90 il Ven Set 27, 2013 12:03 pm

Io ho paura sinceramente del nucleare in Italia, troppo corrotti troppe persone che ci mangerebbero sopra mettendo a repentaglio la vita di milioni di persone
avatar
luca90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 20631
Data d'iscrizione : 03.09.11
Età : 27
Località : cantù (co)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da ale90 il Ven Set 27, 2013 3:39 pm

Comunque le centrali al torio dovrebbero essere consentite Wink 

nel link di francesco è riportato questo:" Nel chiudere ricordo un’ultima cosa: quanto discusso in questo articolo non riguarda il prossimo referendum del 12-13 giugno. Il ritorno agli impianti atomici discusso nel quesito è quello che tutti conosciamo alimentato ad uranio."

http://www.greenstyle.it/centrali-nucleari-al-torio-vantaggi-e-svantaggi-2528.html


Ultima modifica di caravaggio90 il Ven Set 27, 2013 3:44 pm, modificato 1 volta

_________________
Ale. Cool

seguitemi anche sul mio sito:http://meteobergamasco.altervista.org/category/home/
avatar
ale90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 6246
Data d'iscrizione : 22.02.12
Età : 27
Località : caravaggio (BG) 111 metri s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://meteobergamasco.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da ale90 il Ven Set 27, 2013 3:42 pm

Per quanto riguarda le scorie del torio wikipedia riporta questo:

Il torio, come l'uranio, può essere usato come combustibile in un reattore nucleare: anche se di per sé non è fissile, il torio-232 (232Th) assorbe neutroni termici trasmutandosi in uranio-233 (233U), che invece lo è. Perciò il torio viene considerato fertile, come l'uranio-238 (238U).

L'uranio-233 è migliore dell'uranio-235 e del plutonio-239 per via della sua maggiore resa in termini di assorbimento dei neutroni[senza fonte], che consente di realizzare un ciclo di alimentazione a partire da altri materiali fissili (uranio-235 e plutonio-239) simile ma più efficiente di quello basato sull'uranio-238 e sul plutonio nei reattori termici. 232Th assorbe un neutrone trasformandosi in 233Th che successivamente decade in 233Pa e quindi in 233U. Il combustibile così irraggiato viene quindi scaricato dal reattore, 233U separato dal torio e usato per alimentare un altro reattore come parte di un ciclo chiuso.

Tra i problemi connessi a questo utilizzo rientrano gli elevati costi di produzione del combustibile, legati all'alta radioattività dell'uranio-233, che è sempre contaminato da tracce di uranio-232; anche il riciclo del torio presenta problemi simili dovuti all'altamente radioattivo 228Th; 233U può inoltre essere impiegato per la produzione di ordigni nucleari e pone alcuni problemi tecnici per il suo riciclo. Tali difficoltà rendono per ora l'uso del torio come combustibile nucleare ancora improbabile, data l'abbondante disponibilità di uranio.

Nondimeno, il ciclo combustibile del torio può essere potenzialmente utile sul lungo periodo, data la sua possibilità di produrre combustibile senza dover ricorrere a reattori a neutroni veloci. Il torio è significativamente più abbondante dell'uranio, risultando quindi un fattore chiave per la sostenibilità dell'energia nucleare. L'India possiede ingenti riserve di torio ed ha quindi pianificato un ambizioso programma nucleare che ambisce ad escludere l'uranio come materia prima.

Il vantaggio più evidente è tuttavia quello riguardante le scorie: il "combustibile" esausto scaricato da un reattore autofertilizzante al torio ha una radiotossicità estremamente più bassa (di svariati ordini di grandezza) rispetto a qualunque reattore all'uranio-plutonio: dopo meno di un secolo è infatti inferiore a quella dell'uranio naturale ed addirittura, nei reattori termici al torio è fin dall'inizio inferiore. Si ritiene pertanto che le scorie andrebbero confinate solamente per circa 300 anni (meno di quanto non serva per molti prodotti dell'industria chimica). A titolo di confronto il "combustibile" esausto di un reattore all'uranio di 3ª generazione, per ridurre la propria radiotossicità a livelli inferiori a quelli dell'uranio naturale di partenza, impiega circa un milione di anni, mentre il combustibile di un reattore autofertilizzante all'uranio-plutonio impiega decine di migliaia di anni.

fonte:http://it.wikipedia.org/wiki/Torio

_________________
Ale. Cool

seguitemi anche sul mio sito:http://meteobergamasco.altervista.org/category/home/
avatar
ale90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 6246
Data d'iscrizione : 22.02.12
Età : 27
Località : caravaggio (BG) 111 metri s.l.m

Vedi il profilo dell'utente http://meteobergamasco.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Snöstorm92 il Ven Set 27, 2013 5:58 pm

sende 46 ha scritto:Ragazzi un pò di tempo fa c'è stato il referendum al nucleare che ovviamente per paura molti italiani non hanno voluto... Ma forse non è chiaro che se malauguratamente ci dovesse essere un problema in Francia o Svizzera o Germania noi saremmo cmq colpiti.
Ricordo che qualche anno fa, degli scienziati, hanno fatto delle carotature sui ghiacciai del Monte Rosa, dove hanno trovato tracce di scorie nucleari arrivate da Chernobyl.
Unica cosa che non mi convinceva del nucleare sarebbero state le scorie....
A me sembra molto interessante il discorso delle centrali al torio. Non mi è chiaro solo quanti anni possono produrre energia e sopratutto una volta che si sono "scaricate" come si fa a smaltirle?
Pensa che ancora adesso sequestrano i cinghiali ai cacciatori perchè sono radioattivi, ancora effetti di Chernobyl...questo purtroppo è il problema legato all'uranio...se capita l'incidente non ne esci fuori Rolling Eyes 

avatar
Snöstorm92
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 30.01.12
Età : 24
Località : Avigliana (TO) 350m s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Snöstorm92 il Ven Set 27, 2013 6:33 pm

luca90 ha scritto:Io ho paura sinceramente del nucleare in Italia, troppo corrotti troppe persone che ci mangerebbero sopra mettendo a repentaglio la vita di milioni di persone
Esatto, ma con il torio le centrali sono molto più sicure in quanto in teoria non potrebbero esplodere Wink 
avatar
Snöstorm92
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 30.01.12
Età : 24
Località : Avigliana (TO) 350m s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da luca90 il Ven Set 27, 2013 6:52 pm

Torio veramente interessante, ma ho letto che questo puo finire alla lunga quindi meglio ingegnarci davvero su moltissimi altri tipi di fonti! ..
avatar
luca90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 20631
Data d'iscrizione : 03.09.11
Età : 27
Località : cantù (co)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Ospite il Ven Set 27, 2013 7:31 pm

io dico idroeletricco.....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Snöstorm92 il Mar Nov 19, 2013 9:16 pm

Interessantissimo...a proposito di energia elettrica, Mercalli, nella sua casa in una giornata di novembre riesce a produrre più energia elettrica rispetto a quella consumata.

Certo...il tutto ha un costo ma si "ammortizza" in circa 5-10 anni Wink 

Io penso che nel futuro i costi si abbasseranno e si troveranno tecnologie ancora più raffinate per lo sfruttamento dell'energia solare!



Guardatelo e ascoltatelo!! Very Happy 
avatar
Snöstorm92
Meteodipendente
Meteodipendente

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 30.01.12
Età : 24
Località : Avigliana (TO) 350m s.l.m.

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da luca90 il Mar Nov 19, 2013 11:32 pm

Tantissime possibilita per sfruttare varie tipologie di energia, il nostro governo si deve svegliare e guardare al futuro nel rispetto dell'ambiente!!
avatar
luca90
Clone Colonnello Bernacca
Clone Colonnello Bernacca

Messaggi : 20631
Data d'iscrizione : 03.09.11
Età : 27
Località : cantù (co)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Produzione energia elettrica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum